Resto, torno, sparisco, riappaio

E così è successo, l’ho fatto. Ancora.

Sono ancora qui dove non credevo di essere. Fisicamente e virtualmente tra l’altro.

Per chi non lo sapesse LasciatemiQui esiste da molti anni, quasi cinque. Se dovessi spiegare cos’è successo a chi mi leggeva prima, direi che qualche mese fa il mio blog ha deciso di scomparire nel nulla e con lui gli articoli di ancora pochi chilometro sotto le suole – ok, non proprio pochi, ma sapete com’è, è come se non fossero mai abbastanza.

Ma a chi arriva adesso voglio dire che non è quel blog ad essere sparito, è quella che ero a non esistere più.

Non ho fatto una piega. Era un luogo che non sentivo più mio da tempo. Avete presente quel vestito a cui siete affezionati ma col tempo ha perso colore in alcuni punti? Quello che non riuscite a buttare via ma che un bel giorno ritrovate nella cuccia del cane a brandelli? Ecco cos’è successo. Dapprima ho lasciato andare. Poi ho iniziato a pensare cos’avrei potuto farci con quelle striscioline di tessuto che quasi quasi viste così avevano anche un pattern carino.

Era esattamente quello che stava succedendo. Durante gli anni la mia vita stava cambiando, a partire da quel viaggio in California. Era nato come Travel Blog – well, era l’idea che avevo io, non che lo fosse per davvero – era finito per essere un diario quando le didascalie di Instagram non riuscivano più a contenere i fiumi di parole che la mia testa produceva in continuazione.

Sono cambiata.

Ed è cambiata anche la mia scrivania. Cambia costantemente. Mi piace.

E’ cambiato il mio fuso orario. Ogni tanto cambia ancora. Un’ora, un’ora e mezza.

Oggi sono in Viaggio e questo spazio sarà come la mia valigia.

O meglio, il mio zaino, quello che è la mia casa negli ultimi mesi.

Quindi Benvenuti.

Benvenuti a casa mia, tra queste mura ancora bianche e grezze, me ne rendo conto, ma che non vedevo l’ora di mostrarvi. Ho ordinato un tavolo lunghissimo per le cene tra amici, mi auguro di giocarci a scala 40 fino a notte fonda.

Ecco il mio post numero 0

Questa volta sarà diverso. Ripartirò da dove ho lasciato, ma in più ci sarà quello che ho imparato in questi mesi con la mia vita chiusa in uno zaino. E ancora non saranno consigli di Viaggio, ci sarà la mia esperienza, il mio modo di viaggiare, i miei diari da questo Viaggio che sta per finire, ma che credo infondo sia appena cominciato.